PSR-Bandi-Aperti-regione-sardegna-2014-2020

PSR 2014-2020

Bandi aperti
Sezione dedicata alla programmazione PSR della Regione Sardegna

Sottomisura 16.4

Sostegno alla cooperazione di filiera, creazione, sviluppo e promozione di filiere corte e mercati locali

Finalità
SOSTEGNO ALLA COOPERAZIONE DI FILIERA, SIA ORIZZONTALE CHE VERTICALE, PER LA CREAZIONE E LO  SVILUPPO DI FILIERE CORTE E MERCATI LOCALI E SOSTEGNO AD ATTIVITÀ PROMOZIONALI A RAGGIO LOCALE CONNESSE ALLO SVILUPPO DELLE FILIERE CORTE E DEI MERCATI LOCALI.
Beneficiari
Aggregazioni di almeno 3 soggetti tra aziende agricole e altri soggetti della filiera agricola e alimentare (operatori della trasformazione e commercializzazione). L’aggregazione deve essere composta per almeno 2/3 da aziende agricole
Attività finanziate
1. azioni di cooperazione per la creazione e lo sviluppo delle filiere corte e/o dei mercati locali; 2. azioni di promozione a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e/o mercati locali.
Modalità e durata del finanziamento
L’importo massimo di spesa ammessa è pari a € 250.000,00 con una intensità pari al 100% della spesa ammessa (ad eccezione dei casi specificati nel bando). La durata dell’intervento sovvenzionato non può essere superiore a 2 anni.
Dotazione finanziaria
Le risorse disponibili per il presente bando ammontano a € 3.020.000,00
Tempi di attuazione
Data di presentazione delle domande di sostegno: dal 16 maggio 2018 al 20 settembre 2018 Data di presentazione delle domande di pagamento: entro i 24 mesi successivi all’atto di concessione

Sottomisura 16.2

Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie

Finalità
Potenziare la cooperazione e l’integrazione tra imprese e mondo scientifico, attraverso progetti pilota, interventi per lo sviluppo di nuovi prodotti, tecnologie e modalità gestionali delle aziende/filiere agroalimentari costruiti e sviluppati attraverso forme organizzative diversificate e calibrate sugli effettivi fabbisogni produttivi sociali e territoriali, ai fini di un loro effettivo posizionamento competitivo.
Beneficiari
a. Aggregazioni di almeno due soggetti, tra imprese agricole e forestali e PMI di trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti agricoli alimentari e forestali, di cui almeno un’azienda agricola o forestale. b. Singoli operatori: Singola azienda agricola o forestale o singola PMI di trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali, avente sede operativa in Sardegna ed iscritta regolarmente al registro delle imprese in qualsiasi forma giuridica. L’attività svolta deve risultare dall’oggetto sociale e dalla descrizione riportata nella visura camerale.
Attività finanziate
  • la realizzazione di progetti di sviluppo sperimentale, in fase pre-competitiva, intesi come concretizzazione degli esiti della ricerca per il loro uso nello sviluppo di processi, prodotti, pratiche e tecnologie, nuovi o migliorati prima della loro immissione sul mercato o della loro introduzione nell’attività ordinaria di impresa, inclusi i progetti pilota, intesi come “progetto test”, volti a validare un processo sperimentale.
  • attività che accompagnano progetti concreti, analizzando il successo o il fallimento dei progetti o adattando le soluzioni ai contesti climatici e strutturali specifici.
  • sostegno allo sviluppo di tecniche e metodi che sono essenzialmente adattamenti di tecnologie esistenti a situazioni in cui  non sono attualmente utilizzati.
Modalità e durata del finanziamento
Il sostegno consiste in un contributo a fondo perduto a copertura dei costi di cooperazione e dei costi diretti ammissibili del progetto, con intensità pari al 100% della spesa ammissibile. Per progetti presentati dal singolo operatore di cui alla lettera b) del paragrafo 4 (singola azienda/PMI) il sostegno è erogato all’80% della spesa ammissibile. Il tetto massimo di progetto è pari a Euro 400.000,00, salva l’applicazione del regime de minimis di cui al Reg. (UE) n.  1407/2013 (de minimis) per i progetti che non sono a beneficio esclusivo del settore agricolo
Dotazione finanziaria
La disponibilità finanziaria stanziata a valere sul presente bando, come definita con Decreto Assessoriale n. 1930/DecA/38 del 17.07.2018, è pari a Euro 8.000.000,00.
Tempi di attuazione
I progetti potranno avere una durata massima di 24 mesi. La presentazione delle domande di sostegno potrà avvenire dalla data di pubblicazione del presente bando sul Buras fino al 15 novembre 2018.

Sottomisura 8.6

Sostegno agli investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti delle foreste

Finalità
Fornire un contributo agli investimenti, sostenuti dagli operatori del settore forestale, con l’obiettivo di migliorare le prestazioni economiche e ambientali delle micro e piccole aziende forestali.      
Beneficiari
I soggetti beneficiari ammessi a presentare domanda di sostegno sono: • Imprese agricole o associazioni di agricoltori titolari di superfici forestali; • Privati singoli o associati titolari di superfici forestali; • Comuni singoli o associati titolari di superfici forestali;
Attività finanziate
Investimenti materiali: – mezzi, attrezzi e impianti per la gestione e utilizzazione del bosco, l’esbosco, la raccolta di biomasse legnose, lo stoccaggio; – mezzi e attrezzi per interventi di primo trattamento dei prodotti legnosi e dei sottoprodotti forestali e/o prodotti non legnosi, finalizzati alla predisposizione di assortimenti per gli utilizzi artigianali, industriali, energetici; – realizzazione, miglioramento e adeguamento di beni immobili e infrastrutture logistiche destinate alla raccolta, deposito, stoccaggio, mobilitazione, stagionatura, prima lavorazione e/o commercializzazione di assortimenti legnosi e sughericoli e altri non legnosi, pertinenti all’azienda forestale; – interventi selvicolturali di miglioramento e/o recupero produttivo, decespugliamento, spalcature, sfolli, diradamenti, tagli intercalari di eliminazione di essenze alloctone, tagli di conversione e/o avviamento, tagli fitosanitari o curativi, infittimenti con specie autoctone certificate. Sulla stessa superficie gli investimenti di natura selvicolturale, possono essere finanziati una sola volta nell’arco della programmazione 2014/2020; – miglioramento e/o recupero produttivo di sugherete, castagneti e altre specie nobili; – realizzazione miglioramento di piattaforme logistiche, in bosco, per la commercializzazione dei prodotti legnosi locali. Investimenti immateriali: – acquisto di software; – spese generali in percentuale non superiore al 10% degli investimenti ammessi a contributo.
Modalità e durata del finanziamento
Per la realizzazione degli interventi finanziabili è concesso un sostegno sotto forma di contributo in conto capitale. Ai sensi del Regolamento UE n. 1305/2013, l’entità del sostegno è fissata nel 40% degli investimenti riconosciuti ammissibili. Il volume massimo di investimento ammissibile per singolo progetto è fissato in €. 800.000,00. Gli importi massimi del  sostegno non possono essere elusi mediante la creazione di condizioni artificiali per il finanziamento, quali il frazionamento  artificiale dei progetti e/o dell’impresa. Non è consentita la presentazione di domande di sostegno per un volume d’investimenti inferiore a €. 15.000,00
Dotazione finanziaria
La disponibilità finanziaria stanziata a valere sul presente bando, come definita con Decreto Assessoriale n. 1930/DecA/38 del 17.07.2018, è pari a Euro 8.000.000,00.    
Tempi di attuazione
Le domande di sostegno possono essere presentate dal 18.07.2018 al 30.11.2018.

Multimisura P.I.F.

Il bando è chiuso e le istruttorie sono in corso.

Puoi seguire gli sviluppi sul sito istituzionale cliccando qui

Misura 11

Agricoltura Biologica

Il bando è chiuso e le istruttorie sono in corso.

Puoi seguire gli sviluppi sul sito istituzionale cliccando qui

Misura 16.9

Diversificazione delle attività agricole.

Il bando è chiuso e le istruttorie sono in corso.

Puoi seguire gli sviluppi sul sito istituzionale cliccando qui