PSR-Bandi-Aperti-regione-sardegna-2014-2020

PSR 2014-2020

Bandi aperti
Sezione dedicata alla programmazione PSR della Regione Sardegna

Sottomisura 7.5

Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative

Finalità

La sottomisura finanzia interventi per infrastrutture turistiche su piccola scala nelle zone rurali C e D per la realizzazione di infrastrutture volte a incrementare la conoscenza del territorio, degli attrattori
naturali e culturali, dei servizi fruibili e degli itinerari. In particolare:
– investimenti per itinerari turistici, aree attrezzate e percorsi segnalati e loro messa in rete;
– investimenti per centri di informazione e accoglienza turistica e delle relative reti.

Beneficiari

Beneficiari del presente Bando sono:
· Enti pubblici
· Associazioni di Enti Pubblici.
Nel caso di interventi proposti da Associazioni di Enti pubblici, dovrà essere stipulata apposita convenzione a seguito delle deliberazioni degli organi competenti dei singoli Enti dalla quale emerga con chiarezza la condivisione dell’intervento e la sua realizzazione in forma associata, nel rispetto della normativa in materia.

Attività finanziate

1. Realizzazione di itinerari turistici, aree attrezzate e percorsi segnalati e loro messa in rete:
· realizzazione e miglioramento di percorsi escursionistici a piedi, a cavallo e in bicicletta;
· realizzazione di nuove tratte di accesso o di collegamento tra più itinerari tematici;
· acquisto/realizzazione e installazione di pannelli descrittivi, segnaletica direzionale e di continuità;
· interventi mirati a garantire l’accessibilità e la fruibilità a utenti con esigenze complesse e differenziate, (pedane e ponti in legno su sentieri scivolosi o su percorsi con gradini e terrazzamenti, zone di sosta e postazioni di osservazione adeguate a chi si muove su sedia a rotelle, indicazioni con scritte Braille o mappe tattili per coloro che hanno difficoltà visive);
· realizzazione di strutture di riparo temporaneo dalle intemperie, aree per la sosta e il ristoro con tavoli e panche in legno;
· punti di avvistamento della fauna;
· punti di appoggio e di apprestamento di servizi igienici;
· georeferenziazione degli itinerari;

2. Adeguamento di immobili e acquisto di arredi e attrezzature per la realizzazione di centri di informazione e accoglienza turistica;

3. Investimenti immateriali: acquisizione di programmi informatici.

L’intervento non deve essere oggetto di finanziamento a valere su altri bandi relativi a programmi regionali o comunitari.

Modalità e durata del finanziamento

Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale.

La percentuale del sostegno è pari al 100% della spesa ammessa a finanziamento.

L’importo massimo per domanda di sostegno è fissato in euro 200.000,00 (euro duecentomila/00) I.V.A. inclusa.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria destinata al presente Bando è pari a euro 736.791,00, eventualmente incrementati dalle economie risultanti a seguito del pagamento di tutte le domande della Misura 313 del PSR 2007/2013.

Tempi di attuazione

I progetti potranno avere una durata massima di 12 mesi.

La presentazione delle domande di sostegno potrà avvenire a partire dalle ore 10.00 del 11 marzo 2019 e terminerà alle ore 14.00 del 30 aprile 2019.

Sottomisura 16.4

Sostegno alla cooperazione di filiera, creazione, sviluppo e promozione di filiere corte e mercati locali

Finalità
SOSTEGNO ALLA COOPERAZIONE DI FILIERA, SIA ORIZZONTALE CHE VERTICALE, PER LA CREAZIONE E LO  SVILUPPO DI FILIERE CORTE E MERCATI LOCALI E SOSTEGNO AD ATTIVITÀ PROMOZIONALI A RAGGIO LOCALE CONNESSE ALLO SVILUPPO DELLE FILIERE CORTE E DEI MERCATI LOCALI.
Beneficiari
Aggregazioni di almeno 3 soggetti tra aziende agricole e altri soggetti della filiera agricola e alimentare (operatori della trasformazione e commercializzazione). L’aggregazione deve essere composta per almeno 2/3 da aziende agricole
Attività finanziate
1. azioni di cooperazione per la creazione e lo sviluppo delle filiere corte e/o dei mercati locali; 2. azioni di promozione a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e/o mercati locali.
Modalità e durata del finanziamento
L’importo massimo di spesa ammessa è pari a € 250.000,00 con una intensità pari al 100% della spesa ammessa (ad eccezione dei casi specificati nel bando). La durata dell’intervento sovvenzionato non può essere superiore a 2 anni.
Dotazione finanziaria
Le risorse disponibili per il presente bando ammontano a € 3.020.000,00
Tempi di attuazione
Data di presentazione delle domande di sostegno: dal 16 maggio 2018 al 20 settembre 2018 Data di presentazione delle domande di pagamento: entro i 24 mesi successivi all’atto di concessione

Sottomisura 16.2

Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie

Finalità
Potenziare la cooperazione e l’integrazione tra imprese e mondo scientifico, attraverso progetti pilota, interventi per lo sviluppo di nuovi prodotti, tecnologie e modalità gestionali delle aziende/filiere agroalimentari costruiti e sviluppati attraverso forme organizzative diversificate e calibrate sugli effettivi fabbisogni produttivi sociali e territoriali, ai fini di un loro effettivo posizionamento competitivo.
Beneficiari
a. Aggregazioni di almeno due soggetti, tra imprese agricole e forestali e PMI di trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti agricoli alimentari e forestali, di cui almeno un’azienda agricola o forestale. b. Singoli operatori: Singola azienda agricola o forestale o singola PMI di trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali, avente sede operativa in Sardegna ed iscritta regolarmente al registro delle imprese in qualsiasi forma giuridica. L’attività svolta deve risultare dall’oggetto sociale e dalla descrizione riportata nella visura camerale.
Attività finanziate
  • la realizzazione di progetti di sviluppo sperimentale, in fase pre-competitiva, intesi come concretizzazione degli esiti della ricerca per il loro uso nello sviluppo di processi, prodotti, pratiche e tecnologie, nuovi o migliorati prima della loro immissione sul mercato o della loro introduzione nell’attività ordinaria di impresa, inclusi i progetti pilota, intesi come “progetto test”, volti a validare un processo sperimentale.
  • attività che accompagnano progetti concreti, analizzando il successo o il fallimento dei progetti o adattando le soluzioni ai contesti climatici e strutturali specifici.
  • sostegno allo sviluppo di tecniche e metodi che sono essenzialmente adattamenti di tecnologie esistenti a situazioni in cui  non sono attualmente utilizzati.
Modalità e durata del finanziamento
Il sostegno consiste in un contributo a fondo perduto a copertura dei costi di cooperazione e dei costi diretti ammissibili del progetto, con intensità pari al 100% della spesa ammissibile. Per progetti presentati dal singolo operatore di cui alla lettera b) del paragrafo 4 (singola azienda/PMI) il sostegno è erogato all’80% della spesa ammissibile. Il tetto massimo di progetto è pari a Euro 400.000,00, salva l’applicazione del regime de minimis di cui al Reg. (UE) n.  1407/2013 (de minimis) per i progetti che non sono a beneficio esclusivo del settore agricolo
Dotazione finanziaria
La disponibilità finanziaria stanziata a valere sul presente bando, come definita con Decreto Assessoriale n. 1930/DecA/38 del 17.07.2018, è pari a Euro 8.000.000,00.
Tempi di attuazione
I progetti potranno avere una durata massima di 24 mesi. La presentazione delle domande di sostegno potrà avvenire dalla data di pubblicazione del presente bando sul Buras fino al 15 novembre 2018.

Sottomisura 8.3

Sostegno alla prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici

Finalità

La finalità della sottomisura è sostenere investimenti finalizzati alla protezione degli ecosistemi forestali e prevenzione degli incendi boschivi, delle calamità naturali o di altre cause di distruzione dei boschi.

Beneficiari

I soggetti beneficiari ammessi a presentare domanda di sostegno sono:
• Privati singoli o associati titolari di superfici forestali;
• Comuni singoli o associati titolari di superfici forestali;
Per Titolare di superficie forestale (silvicoltore) si fa riferimento alla definizione del Quadro Nazionale delle misure Forestali  nello Sviluppo Rurale (FEARS) 2014 – 2020 approvato in Conferenza Stato Regione il 27/11/2014 (il proprietario, la persona fisica, il gruppo di persone fisiche o la persona giuridica utente, affittuario, usufruttuario o gestore della proprietà e che è legalmente abilitato dalla normativa vigente nazionale e regionale a utilizzare e gestire la superficie forestale di cui è giuridicamente ed economicamente responsabile).

Attività finanziate

Spese di progettazione, oneri per consulenze, direzione lavori e spese generali, ammesse sino a un massimo del 10 % degli investimenti ammessi a contributo;
investimenti forestali finalizzati alla prevenzione da rischio di incendio: tagli colturali, asportazione di vegetazione infestante, decespugliamenti, spalcature, sfolli, diradamenti, tagli intercalari eliminazione di specie alloctone, conversione,  diversificazione e disetaneizzazione con creazione di discontinuità verticali e orizzontali della copertura, diminuzione della densità delle piante nei soprassuoli artificiali, o asportazione della biomassa, consolidamento sponde alvei torrentizi e fluviali, realizzazione, adeguamento e manutenzione di fasce parafuoco, sentieri e piste forestali collegate alle opere di prevenzione antincendi;
Investimenti forestali destinati a ridurre il rischio idrogeologico quali: asportazione di vegetazione infestante e sagomatura del reticolo idrografico minore, realizzazione di opere di regimazione idraulico-forestale, captazione e deflusso di acque superficiali, sistemazioni di versanti interessati e di scarpate stradali di accesso o penetrazione ai boschi con tecniche di
ingegneria naturalistica o di bioingegneria forestale.

Modalità e durata del finanziamento

Per la realizzazione degli interventi finanziabili è concesso un sostegno sotto forma di contributo in conto capitale. Ai sensi del Regolamento UE n. 1305/2013, l’intensità degli aiuti è fissata nella percentuale del 100% degli investimenti riconosciuti ammissibili.

Il volume massimo di investimento ammissibile per singolo progetto è fissato in €. 200.000,00. Non è consentita la resentazione di domande di sostegno per un volume d’investimenti inferiore a €. 15.000,00.

Dotazione finanziaria

Le risorse finanziarie della sottomisura ammontano a €. 13.000.000,00, per il presente bando risultano disponibili €.  10.357.998,00, eventualmente incrementati dalle economie risultanti a seguito del pagamento di tutte le domande della Misura 226 del PSR 2007/2013.

L’Amministrazione regionale si riserva la possibilità di incrementare le risorse finanziarie e di far scorrere la graduatoria che verrà predisposta.

Tempi di attuazione

Le domande di sostegno possono essere presentate dall’ 11.02.2019 al 30.04.2019

Gli aiuti sono concessi sulla base di una procedura valutativa con procedimento a “graduatoria”.

Sottomisura 8.6

Sostegno agli investimenti in tecnologie silvicole e nella trasformazione, mobilitazione e commercializzazione dei prodotti delle foreste

Finalità
Fornire un contributo agli investimenti, sostenuti dagli operatori del settore forestale, con l’obiettivo di migliorare le prestazioni economiche e ambientali delle micro e piccole aziende forestali.      
Beneficiari
I soggetti beneficiari ammessi a presentare domanda di sostegno sono: • Imprese agricole o associazioni di agricoltori titolari di superfici forestali; • Privati singoli o associati titolari di superfici forestali; • Comuni singoli o associati titolari di superfici forestali;
Attività finanziate
Investimenti materiali: – mezzi, attrezzi e impianti per la gestione e utilizzazione del bosco, l’esbosco, la raccolta di biomasse legnose, lo stoccaggio; – mezzi e attrezzi per interventi di primo trattamento dei prodotti legnosi e dei sottoprodotti forestali e/o prodotti non legnosi, finalizzati alla predisposizione di assortimenti per gli utilizzi artigianali, industriali, energetici; – realizzazione, miglioramento e adeguamento di beni immobili e infrastrutture logistiche destinate alla raccolta, deposito, stoccaggio, mobilitazione, stagionatura, prima lavorazione e/o commercializzazione di assortimenti legnosi e sughericoli e altri non legnosi, pertinenti all’azienda forestale; – interventi selvicolturali di miglioramento e/o recupero produttivo, decespugliamento, spalcature, sfolli, diradamenti, tagli intercalari di eliminazione di essenze alloctone, tagli di conversione e/o avviamento, tagli fitosanitari o curativi, infittimenti con specie autoctone certificate. Sulla stessa superficie gli investimenti di natura selvicolturale, possono essere finanziati una sola volta nell’arco della programmazione 2014/2020; – miglioramento e/o recupero produttivo di sugherete, castagneti e altre specie nobili; – realizzazione miglioramento di piattaforme logistiche, in bosco, per la commercializzazione dei prodotti legnosi locali. Investimenti immateriali: – acquisto di software; – spese generali in percentuale non superiore al 10% degli investimenti ammessi a contributo.
Modalità e durata del finanziamento
Per la realizzazione degli interventi finanziabili è concesso un sostegno sotto forma di contributo in conto capitale. Ai sensi del Regolamento UE n. 1305/2013, l’entità del sostegno è fissata nel 40% degli investimenti riconosciuti ammissibili. Il volume massimo di investimento ammissibile per singolo progetto è fissato in €. 800.000,00. Gli importi massimi del  sostegno non possono essere elusi mediante la creazione di condizioni artificiali per il finanziamento, quali il frazionamento  artificiale dei progetti e/o dell’impresa. Non è consentita la presentazione di domande di sostegno per un volume d’investimenti inferiore a €. 15.000,00
Dotazione finanziaria
La disponibilità finanziaria stanziata a valere sul presente bando, come definita con Decreto Assessoriale n. 1930/DecA/38 del 17.07.2018, è pari a Euro 8.000.000,00.    
Tempi di attuazione
Le domande di sostegno possono essere presentate dal 18.07.2018 al 30.11.2018.

Multimisura P.I.F.

Il bando è chiuso e le istruttorie sono in corso.

Puoi seguire gli sviluppi sul sito istituzionale cliccando qui

Misura 11

Agricoltura Biologica

Il bando è chiuso e le istruttorie sono in corso.

Puoi seguire gli sviluppi sul sito istituzionale cliccando qui

Misura 16.9

Diversificazione delle attività agricole.

Il bando è chiuso e le istruttorie sono in corso.

Puoi seguire gli sviluppi sul sito istituzionale cliccando qui